Kater Blau Berlin

Distretto:Friedrichshain
Indirizzo:Holzmarktstraße 25
Google Maps:Route Planner
Orari di apertura: Venerdì-Lunedì
Piani:diversi
Prezzi/Entrata:Entrata da 10 euro
Speciali: grande area all’aperto
stili musicali:electro
tipo:club – open air
sito web:katerblau.de

Kater Blau – Di notte tutti i gatti sono blu.

Il Kater Blau Berlin è un locale techno alla moda nel centro della città. Questo sito è nella tradizione dei cosiddetti club predecessori Kater Holzig e Bar 25. Gli operatori sono gli stessi che erano attivi nella co-fondazione dei due predecessori.

Il concetto attuale del luogo dell’evento dopo i due predecessori è brevemente il seguente: Come molti altri club di Berlino, anche Instituation apre le sue porte il venerdì sera, verso mezzanotte.

È stato fondato nel 2014 e si trova ora sulla riva nord della Sprea, quasi nello stesso posto dove si trovava prima il Bar 25.
Inoltre, apre le sue porte la domenica sera ed è poi aperto fino al lunedì sera. A volte, tuttavia, le feste si protraggono più a lungo.

Kater Blau – DJs – Electro – Dancefloor – Festa di Capodanno

Per quanto riguarda la musica, i visitatori hanno un’intera gamma tra cui scegliere, con DJ techno e house. Inoltre, gli ospiti conoscono la musica di artisti quasi sconosciuti, ma ci sono anche artisti di fama internazionale, tra cui, per esempio, Claude VonStroke, che si è esibito qui nell’agosto 2015. Un mese dopo Moonbootica si esibì lì.


Una vecchia mano sui ponti è Dirty Doering, che ha spesso suonato al Bar 25.
Dipende sempre dalla stagione, se l’inverno o l’estate, e soprattutto dal tempo e dal programma, da quanto è lunga la coda. I portieri, alcuni dei quali hanno anche lavorato al Bar 25, sono molto noti per la loro severa selezione degli ospiti che possono entrare nel club.


Appena i visitatori entrano nel Kater Blau, c’è già il chiosco poco dietro l’entrata. Questo chiosco era già presente anche nel Kater Holzig. Vi si vendono qualcosa come dolci o bevande. Anche durante il giorno i DJ suonano nella location direttamente sull’acqua.

Su due piste da ballo si può ballare all’interno dell’edificio fino all’alba, da domenica a lunedì sera anche oltre i due giorni. Le due piste da ballo, d’altra parte, hanno persino dei nomi. Quello più grande si chiama Heinz Hopper Floor. Questo è praticamente giocato tutto il tempo. E il più piccolo di loro è Acid Bogen. Di regola, l’elettro è servito. La festa di Capodanno si svolge in tutte le aree, cioè nell’Heiz Hopper, Acid Bogen e Säälchen con una grassa line-up electro.


Inoltre, la posizione ha un’area esterna abbastanza estesa. Questa zona comprende anche il ponte di una barca, che è permanentemente ormeggiata. I DJ suonano anche nell’area esterna, ma piuttosto durante il giorno e con il bel tempo.
Alcune parti dell’attrezzatura del bar sono ancora quelle del Bar 25, che erano già utilizzate lì.

Area esterna al mercato del legno

Il club ha un grande speciale, perché anche qui si possono trovare visitatori al di fuori dell’orario di apertura. Qui ci sono numerosi eventi durante questi periodi, come vari spettacoli teatrali.


Come già detto, c’è una nave nell’area esterna, che può anche essere usata e che è anche permanentemente situata lì. Soprattutto l’area esterna invita molti ospiti, ma anche turisti da fuori alla zona.

Da un lato per la musica varia nel campo della techno, ma dall’altro semplicemente per celebrare una festa di successo dove gli ospiti incontrano persone che la pensano come loro. Dopo tutto, la metropoli sa come organizzare una festa come si deve.


Soprattutto, questo luogo di danza all’Holzmarkt si distingue per la sua presentazione molto speciale e anche unica.

L’atmosfera di benessere non è presente in nessun altro club come qui. Anche la vista sulla Sprea è qualcosa di molto speciale. La bellezza di questa vista può essere compresa molto bene, soprattutto all’alba o al tramonto. Una vista e un momento che certamente non dimenticherete così in fretta.

 
Berlino Open Air Electroclub a Friedrichshain con Katermukke a.o. di Lassmalaura , Pilocka Krach live, Lotti aka The Sorry Entertainer , Sven Dohse , Märtini Brös, Pauli Pocket, Sascha Cawa, Justin Marchacos …

Altre informazioni dal web:

RA: K B – Notte di Berlino

Al Holzmarkt club Electro/Techno/House a Mitte

Gatto Blu – Wikipedia

Gatto B. | Guestlist030

Schmaus – Recensioni e foto – Ne vale la pena? – tripadvisor

katerholzig | Facebook

Katermukke Open Air – Top10

Kat-er :: Club – Bln.de

Il meglio dei set Katermukke – BIT

Apertura del successore: Ballando nella presa di testa …

Sotto copertura – K. Blau | BLN.FM

La migliore pista da ballo! Una lettera all’editore – FAZEmag

Le migliori discoteche di Berlino

Yelp – 11 recensioni – Dancing & Disco – Holzmarktstr. 25 … – Yelp

K. B. – puro fm

Mercato del legno – Qiez.de

K-B – rivista di punta

Da TAVOLA a TAVOLA: Fame K-schmaus – Berlino – Tagesspiegel

Commenti

DJ segret:

Da agosto 2014 è di nuovo possibile vibrare al ritmo del basso elettrico al Kater Blau, esattamente sul posto del vecchio Bar25 (2004-2010).

Mi considero molto fortunato perché sono andato a Berlino molto presto e ho anche sperimentato il leggendario Bar25 allora. Ero giovane e non ero nemmeno appassionato di musica elettronica all’epoca. Bar25 ha chiuso e lo stesso equipaggio ha aperto Kater Holzig.

Oggi si trova direttamente accanto all’Holzmarkt. 
Grazie all’iniziativa dei cittadini „Spreeufer für Alle“, questa zona è stata così preservata. 
I suoi iniziatori hanno resistito con successo al progetto „Medienspree“ lanciato negli anni ’90, che prevedeva lo sviluppo dell’argine della Sprea con, tra le altre cose, la costruzione di uffici, hotel e loft di lusso.

Quando hanno iniziato, la gente diceva che eravamo entrati in una zona morta: che nessuno veniva qui, che non avevano nessun concetto – volevano solo concentrarsi su diversi tipi di musica! 
Tornando a me: più tardi, a vent’anni, ho scoperto il predecessore in una domenica pomeriggio di sole. Ero sulla S-Bahn, mentre andavo a casa di un amico in Alexanderplatz, quando ho sentito la musica incredibile sulla 
strada per Jannowitzbrücke.

Un giro sul treno dei pendolari a volte può cambiare la tua vita.

L’ho incontrata e le ho detto: „Ok, potremmo andare a prendere un caffè da qualche parte come previsto, ma penso che abbiamo davvero bisogno di andare a Jannowitzbrücke, ho sentito una musica incredibile lì e mi sono goduto una bella festa. Ho notato che gli ospiti qui erano davvero presi dalla musica e dall’atmosfera: è tipico di un pubblico locale?

Possiamo seguire la musica e trovarla. La mia ragazza era d’accordo e abbiamo letteralmente seguito la musica, trovato Kater Holzig e ci siamo divertiti un mondo!

Più tardi anche K. Holzig chiuse e K. Blau aprì nella sede originale del Bar25, Holzmarktstr. 25. 
Dopo la chiusura (2010-2014) il collettivo dietro al Bar25 si trasferì (di nuovo) dall’altra parte della Sprea per aprire 
un nuovo palazzo della danza.

Ho iniziato ad andarci, soprattutto la domenica e il lunedì quando ero in città (e io vado spesso al City), e si può dire che ha plasmato il mio gusto per la musica e la mia idea di come dovrebbe essere una festa o un club!

Per me comunque è sempre stato più di una location, è un punto di riferimento musicale, un parco giochi pieno di sorprese, uno spazio accogliente e unico per essere liberi, e uno dei miei posti preferiti sulla terra! 
Inoltre, il sito del Wood Market è attualmente sede di un ristorante, bar e un giardino comunitario che ospita regolarmente una varietà di eventi: Spettacoli, festival, proiezioni di film, spettacoli, mercati interni ed esterni, ecc.
Attualmente, il programma televisivo di Dieter Nuhr „Nuhr im Ersten“ viene registrato una volta alla settimana sulla Holzmarktgelände.

È difficile descrivere l’atmosfera che c’è lì, potrei provarci, ma le parole mi verrebbero meno. Bisogna essere lì e sentirlo energeticamente. Inoltre non è permesso fare foto lì, il che non facilita il mio lavoro. Sto parlando di un posto dove c’è un pitball segreto dietro le quinte!

Sulla storia: I creatori hanno scelto la location dell’Holzmarkt per contribuire all’iniziativa „Spreeufer für Alle“. L’idea è di permettere a cittadini e investitori di collaborare in uno spazio dedicato alla cultura in tutte le sue forme, garantendo ai partecipanti una certa libertà artistica.

Per quanto mi piacerebbe catturare ogni singolo dettaglio folle, sono anche super felice che non sia permesso scattare foto lì perché non si vedono persone con smartphone nella folla, tutti sono liberi di essere e godersi il momento. quindi penso che questa singola restrizione lo renda davvero unico e speciale. 
Ora è il posto dove stare. Un nome divertente che annuncia immediatamente il colore: l’hangover significa sbornia e il blu è ubriaco. Un’atmosfera molto tipica con graffiti e decorazioni in mattoni. Le famose serate 
„Sasomo“ che hanno fatto la fama di Bar25. Il principio: scuotere i fianchi senza sosta dal sabato sera al lunedì mattina. Naturalmente, godetevi la magnifica vista sulla Sprea, che potrete ammirare dalla terrazza all’aperto adiacente all’unica sala.

Anche prima di iniziare a fare il DJ, ho segretamente sognato di suonare lì un giorno, ma era un sogno così lontano.

Beh, ho iniziato a fare questo prima di avere qualcosa a che fare con il DJing e, a pensarci bene, questo potrebbe anche essere uno dei motivi per cui ho iniziato a fare il DJing in primo luogo.

Ballare sulla musica di Mira, Britta Arnold e Mimi Love mi ha ispirato enormemente come donna!
Techno, electro e pioggia di coriandoli: avevo una piccola playlist ‚hangover‘ nel mio IPod, ho raccolto brani con il sogno di suonarci un giorno! Così ora sapete perché è così speciale per me!

I DJ sono prenotati con largo anticipo, la maggior parte di loro suonano techno, house ed elettronica – fortunatamente ci sono più di alcuni posti per ascoltare la musica, quindi sentitevi liberi di saltare tra le piste da ballo.

Il pubblico di Berlino è un’altra storia: è molto istruito, per certi versi anche costantemente viziato dalla buona musica. Non c’è da stupirsi che molti residenti facciano festa costantemente dagli anni ’80. Eppure sono così aperti e accoglienti a tutto e si può vedere e sentire che vogliono sostenere volti nuovi ed entusiasti!

Mi sono sentito molto a mio agio e benvenuto dietro i ponti, anche se ero più che entusiasta di suonare nel luogo delle mie più grandi ispirazioni. Ho fatto festa con molti durante tutto il set, tanto che le mie gambe stavano ancora tremando verso la fine del mio set. 
Aver suonato in uno dei miei posti preferiti sulla terra, il club dove ho avuto la più profonda connessione con la musica mai avuta e mi sono divertito di più a fare festa e ho anche baciato la mia ragazza per la prima volta. 
È stato di per sé un incredibile viaggio indietro nel tempo.

Ho incontrato molte persone, amici e artisti durante i miei giorni qui. È stato un ricordo super speciale per me, e non vedo l’ora di tornare qui presto! 
Amiamo Hangover Blue a maggio, giugno, luglio, agosto e settembre, quando il sole splende e i vecchietti si stanno riprendendo dal lungo e freddo letargo invernale facendo festa tutta la notte e il giorno (e il giorno e la notte). Tutti sono i benvenuti qui – bisogna solo vestirsi con stile personale e avere un atteggiamento sicuro ma non arrogante quando si arriva ai buttafuori.

Tenete d’occhio gli eventi culturali e le performance artistiche su Facebook, Insta o sul sito web o su quello del Wood Market al di fuori degli orari di apertura.

È stata una festa super divertente ed è stato così bello vedere un sacco di amici, alcuni hanno anche volato a Herzstück per vedermi suonare, non posso descrivere quanto sono grato, semplicemente wow! La gente pensa che Berlino sia una metropoli della musica o qualcosa del genere. Stronzate: 
è una capitale della tecnologia, ma tutto il resto è come un grande compleanno (per bambini).

Grazie a tutti quelli che sono venuti, hanno ballato, tifato, mostrato amore, grazie ai miei amici per aver sempre creduto in me e un mega ringraziamento speciale a tutti quelli che mi hanno sostenuto dal primo giorno. 
Ho provato molte cose: Hip-Hop, Drum and Bass, Urban, Breaks… ma alla fine ho scoperto che concentrarsi su una direzione, un solo suono è molto meglio per me, le piste da ballo, Kater Blau e i miei fan.

Pablo

Kater Holzig è morto, lunga vita a Kater Blau! 
Berlino conserva molte storie interessanti in luoghi improbabili, quindi vale la pena di fare un giro sul lungomare.

Mentre la vecchia fabbrica di sapone, dove Kater Holzig ha vissuto fino al gennaio 2014, è stata gradualmente smantellata per fare spazio ad abitazioni di lusso, è successo dall’altra parte della Sprea. 
HE ha aperto le sue porte nel 2014, dopo la chiusura di Bar25 e Kat-er Holzig. 
L’Holzmarkt, una sorta di bar comunitario all’aperto, si è lentamente evoluto, e quest’estate siamo stati felici di vedere sedie a sdraio, amache, fiori, un bar e, soprattutto, una strana struttura in legno e vetro che ospita performance artistiche, spettacoli e concerti.

Situato sulle rive della Sprea, fiume che attraversa la capitale, si trova in un quartiere selezionato: l’Holzmarkt, uno spazio dedicato alla cultura in tutte le sue forme e risparmiato da tutti i progetti di investimento di lusso. Lo stabilimento è particolarmente famoso per le sue serate „Sasomo“, un residuo del Bar25, che si svolgono ininterrottamente dal sabato sera al lunedì mattina.

Più avanti, sotto i binari della S-Bahn, si trova il luogo che ha sostituito il Kater Holzig. È il degno rappresentante del suo antenato, anzi dei suoi antenati, se torniamo al mitico Bar 25, che rimase nello stesso posto per quattro anni? Questo è quello che ho provato quest’estate, accompagnato da un amico esperto che era atterrato lì quasi per caso il giorno dell’inaugurazione. 
Questo club, che è diventato un riferimento, si è installato sulle rive della Sprea dall’agosto 2014, e il suo nome è più che evocativo: l’hangover significa avere una „sbornia“ e „blu“ significa essere ubriachi. Anche se il locale ha una sola sala, è grazie all’area all’aperto che si sprigiona un’atmosfera unica ed esclusiva, che ricorda un mini quartiere con i suoi mattoni rossi e i numerosi graffiti.

Il mio amico conosceva già bene il posto ed era riuscito a convincermi ad entrare da una porta secondaria, cioè attraverso lo spazio tra la riva della Sprea e le palizzate intorno al Kater Holzig, passando per l’Holzmarkt. Era buio e l’Holzmarkt avrebbe dovuto essere già chiuso. 
Un veterano ci ha detto che era un ottimo posto per una bella serata e che la politica della porta non era così severa quel giorno. 
Ma c’erano ancora alcune persone che si aggiravano nel mercato del legno. Abbiamo camminato fino a una prima palizzata, che abbiamo aggirato molto facilmente nonostante il pericolo di cadere in acqua. Poi ci siamo trovati nella terra di nessuno tra il mercato del legname e la zona della discoteca, una zona piena di roulotte dove per fortuna non abbiamo incontrato nessuno. Tuttavia, l’ingresso magico che avevamo attraversato l’ultima volta non c’era più. Siamo dovuti tornare indietro, con mio grande sollievo. 
Nel mercato del legno, abbiamo visto la gente uscire da una porta leggermente nascosta. Siamo andati a vedere, o meglio, le nostre orecchie sono state accolte dai suoni di un concerto punk rock. I musicisti erano ammassati sul piccolo palco, e il pubblico sembrava essere completamente affascinato, a differenza di noi. Ma entrare in questa stanza era come entrare in un altro universo. È stata una bella sensazione, ma non abbastanza per farci sentire vecchie ossa.

Costruito sulla Sprea, è una vera idea politica quella di aprire lì la sede della festa in risposta ai progetti Mediaspree. 
Si è affermato come un’istituzione della vita notturna. Con un programma che è sempre all’avanguardia della scena electro, esso stesso ha un’abbagliante area esterna sul lungomare! „Vittime“ del suo successo, la linea è spesso lunga, quindi bisogna avere pazienza.

Ingresso: 
All’ingresso ufficiale la coda non era lunga. C’erano sporadici visitatori allontanati, che stavano in piedi con rabbia davanti alla sbornia e si chiedevano perché fosse stato loro negato l’ingresso. 
Per noi, l’ingresso non è stato un problema, il biglietto d’ingresso era di 15 euro.

L’Amusement è stato creato dalle persone che gestivano il leggendario Bar 25, e ha cercato di continuare l’atmosfera su una scala più grande costruendo un parco giochi per adulti. Un 
sacco di divertenti luoghi di incontro all’aperto in legno a forma di nave, tende di lamina, luci colorate, un sacco di tasche per appendere fuori e chattare, minimal e hard techno, balconi, una posizione, aperto tutta la notte fino al giorno successivo.

E a differenza di altre città, i buttafuori ti lasciano in pace, possono chiacchierare o cercare di fare nuove amicizie.

Le decorazioni creative, fantasiose, riciclate e da fiera, tipiche del Vörgänger, sono state mantenute.

La clientela è hype e hype ancora una volta mi chiedo perché mi hanno fatto entrare. Non mi lamenterò, sto esplorando questo nuovo club. 
Lo spazio Spree Side ha un’energia artistica e piacevolmente anarchica, e tra la pioggia di coriandoli e la pista da ballo costantemente fluttuante dove la nave balla, c’è una buona atmosfera non appena si entra.

I servizi igienici sono molto belli, ci sono diversi stand all’aperto che offrono cocktail e whisky, la cabina fotografica ha ancora successo, e l’area esterna, anche se ridotta nelle dimensioni rispetto alla vecchia sede, rimane il punto forte della sbornia. 
Un grande cartello di legno indicava le ultime notizie sugli orari di apertura: Il team ha poi annunciato un paio di anni fa che il posto sarà ora aperto ininterrottamente dal venerdì al lunedì, ogni fine settimana.

Una chiatta è stata addirittura stivata, le corde tra la barca e la banchina sono usate come sedie a sdraio per i clubbers. Sulla chiatta i vassoi sono usati come tavoli da picnic.

Ma l’unica sala interna dove il DJ sta girando è abbastanza ok. 
Naturalmente, ci sono ancora alcuni angoli nascosti e scale segrete che portano al mezzanino che si affaccia sulla pista da ballo. Ma purtroppo, anche lì non si è così indisturbati come a volte ci starebbe bene. 
Il programma e i DJ sono prenotati con largo anticipo, e la maggior parte di loro suona techno, house ed elettronica – fortunatamente ci sono più di alcune aree per godersi la musica, quindi sentitevi liberi di saltare tra le piste da ballo.

C’è ancora la possibilità di giocare a nascondino con i tuoi amici se non ti piace la musica. Nonostante le sue dimensioni, questa attrazione ha un sacco di piccoli angoli in cui fuggire. 
Questo posto fa festa per la maggior parte del fine settimana, il che, opportunamente o no, si traduce in una „sbornia blu“. 
Andateci in estate, quando il sole splende e i berlinesi si stanno riprendendo dal loro letargo invernale, ballando la notte e il giorno e la notte fino ai prossimi eventi.

Clara

Appena arrivato a Berlino, ho voluto scoprire la città durante il giorno prima di tuffarmi nella vita notturna, specialmente il Kater Blau su Holzmarkt. Poiché c’è così tanto da scoprire a Berlino, ho messo insieme un breve riassunto di ciò che dovresti visitare. Non importa se stai a Berlino per un fine settimana o hai pianificato una vacanza più lunga; vedrai tutti i luoghi importanti e godrai anche dell’atmosfera. La sera si può andare a ballare l’electro e la techno, in estate anche sotto il cielo blu al Kater.
Di seguito ho raccolto tutti i consigli per Berlino. Oltre alle attrazioni da non perdere come la Porta di Brandeburgo e il Checkpoint Charlie, vi mostrerò anche la strada per alcuni luoghi dove potrete rilassarvi e, naturalmente, vi dirò le migliori attività e i miei consigli da insider.
Potsdamer Platz/Sony Center
Negli anni ’20, Potsdamer Platz a Berlino era un importante centro di trasporto. I grandi magazzini più chic, gli hotel più lussuosi e gli stravaganti casinò fiancheggiavano le strade e insieme formavano la vibrante Berlino dei ruggenti anni venti. Tra il 1939 e il 1945, questa piazza e tutto il suo splendore furono completamente rasi al suolo. Non rimase altro che una distesa vuota di sabbia, dopo di che il muro di Berlino fu costruito attraverso la piazza. Il muro di Berlino e la famigerata striscia della morte con le sue mine, i riflettori e il filo spinato erano incredibilmente ampi qui.
Dopo l’apertura del Muro nel 1989, alcuni organizzatori di feste scoprirono le vecchie stanze Tresor dei grandi magazzini Wertheim distrutti in Leipziger Platz, proprio accanto a Potsdamer Platz.
Il leggendario Tresor con i suoi suoni techno senza compromessi si è poi trasferito lì. Oggi potete trovare il Tresor in una vecchia centrale termica a Mitte Kreuzberg. Vicino al Kater Blau.
La ricostruzione è iniziata nel 1992. Ci sono voluti quasi 20 anni, ma ora è finito. Non è rimasto nulla degli accoglienti anni ’20 – nonostante gli hotel, i grandi magazzini e i centri commerciali – ma Potsdamer Platz è ora un pezzo ipermoderno di Berlino, pieno di grattacieli e di ville. C’è un vecchio semaforo sulla piazza che è sopravvissuto alla guerra. C’è anche un vecchio cartello della S-Bahn. È una bella piazza, vale sicuramente la pena dare un’occhiata.
Con techno, electro, minimal e IDM nelle mie cuffie, ho poi esplorato ulteriormente la città.

Il passaggio da Berlino Est a Ovest
Assicuratevi di camminare un po‘ più in là fino all’impressionante Topografia del Terrore. Questa mostra gratuita nelle ex cantine del quartier generale della Gestapo ti porta indietro nel tempo dei nazisti e dei loro crimini.

Dopo questo pomeriggio pieno di impressioni, è ora di rilassarsi un po‘. A pochi minuti a piedi dal Checkpoint Charlie e dalla Topografia del Terrore si trova la vivace Potsdammer Platz appena descritta. Qui si può godere di un enorme centro commerciale e del quasi futuristico Sony Center. Qui si può banchettare e ingozzarsi in un ambiente speciale.
In ogni caso, non dimenticate il posto di controllo dell’esercito americano – Checkpoint Charlie.
Devo ammettere che nel 2018 è diventata un’attrazione turistica: Checkpoint Charlie. Al checkpoint originale tra il settore americano e quello russo, ci sono soldati ‚falsi‘ e credo che si debba anche pagare se si vuole essere fotografati. Ma se si mette da parte questo per un momento e si pensa a quello che è successo lì in passato, penso che non si dovrebbe saltare il posto. È stato uno dei luoghi più importanti durante la guerra fredda e molti eventi si sono svolti qui.
Immergiti nel mondo sotterraneo e nella vita notturna.
Sono andato sottoterra a Berlino con una guida organizzata. Perché una città come questa aveva un sistema sotterraneo completo di tunnel e bunker. Quello che la maggior parte delle persone non sa è che c’è un sistema di bunker nella stazione sotterranea di Gesundbrunnen. Al Berlin Underworlds si va sottoterra in un tour e poi è un po‘ uno shock che intorno al 1945 la gente era tipo rinchiusa in questo posto. Ho trovato impressionante vedere cos’altro si nasconde nel sottosuolo. Nel nord-est della città ci sono anche il Sisyphos e il circa blank, due capannoni Electro.
Il terzo giorno del mio viaggio, sono andato fuori città all’enorme Neue Palais a Potsdam.

C’è così tanto da vedere a Potsdam che si potrebbe facilmente passare una giornata intera. Ma se volete vedere solo i punti salienti, mezza giornata è sufficiente. Prendete l’autobus fino alla parte posteriore del terreno: Università e Neues Palais. Da qui si può camminare fino al famoso Palazzo Sanssouci. Questo palazzo fu costruito da Federico Guglielmo II nel 1745. Non solo il palazzo merita una visita, ma anche il parco, che consiste in una natura perfettamente progettata con numerosi giardini dove si può fare una passeggiata. Finisci la tua visita a Potsdam con una visita al quartiere olandese, dove puoi anche pranzare e fare shopping.
Basta con il giro turistico. Ho passato quasi tutte le notti al Kater Blau a ballare e a fare festa fino alle ore piccole.

TedescoIngleseFranceseItalianoSpagnola

❤ Vote ❤
[Total: 2 Average: 5]
X
X